Obbligo di adozione del modello 231 per il no profit

Fino a ieri le imprese sociali (terzo settore e ONLUS) avevano una condizione del tutto particolare, specialmente in ambito di giustificativi del prezzo, per cui erano le uniche società da cui era accettata la mancanza dell’utile nei conti economici. Diversamente da quanto accadeva con le imprese ordinarie le imprese no profit potevano indicare un utile pari a zero (con conseguente vantaggio da un punto di vista commerciale sui competitor). Tuttavia, anche a seguito di abusi, è stato introdotto dall’ANAC (deliberazione 32/2016) l’obbligo per le imprese sociali che vogliano dialogare con la Pubblica Amministrazione del modello 231. Clicca per approfondire sul modello 231.

Annunci